Zipline Platforms:
i dettagli fanno la differenza

 

Le nostre stazioni Zipline Platforms sono state pensate puntando ad alti standard di sicurezza e disegnate per integrarsi al meglio nel paesaggio che le ospita, per permettere ai partecipanti di avere una vista a 360 gradi sul panorama circostante e per offrire il massimo comfort, sia ai clienti che agli operatori.

Il vantaggio maggiore di queste piattaforme è che hanno bisogno di una manutenzione minima. Inoltre, sono strutture modulabili e possono essere adattate a tutte le tipologie di Zipline: parallele, monofune, con funi sovrapposte e multi Zipline (ossia più zipline collegate alla stessa struttura).

 

Design

 

Puntiamo a un design ispirato alla natura e all’ambiente circostante e che risponda alle esigenze dei clienti. Non mettiamo limiti alle richieste e la struttura delle stazioni può essere personalizzata con un ampio ventaglio di optional. Per esempio, possono essere dotate di un tetto rivestito in legno, di scala con corrimano e di illuminazione notturna. O ancora, possiamo installare il pavimento in vetro con effetto skywalk.

La struttura standard consiste in una piattaforma di 9 metri quadri che può ospitare fino a 20 persone. Il calpestio ha delle cassette integrate che fungono da porta oggetti per l’attrezzatura di emergenza, di riserva, etc., ed essendo a scomparsa lasciano libera la piattaforma quando non utilizzate, così da evitare inutili ingombri sulla pedana. Al centro della struttura si trova un tamburo per avvolgere la fune portante.

Il design della piattaforma è stato concepito in sezioni per renderla facilmente trasportabile con l’elicottero. Lo scheletro è veloce da montare così da ridurre i costi di installazione.

 

Materiali

Lo scheletro della piattaforma è realizzato in acciaio galvanizzato con saldature certificate e può essere rivestito in legno massiccio o con Wood Plastic Composite (legno sintetico) per resistere bene agli agenti atmosferici.

Basamenti di sostegno

Le stazioni sono dotate di basamenti di sostegno che si compongono di:

tiranti in roccia, utilizzati dove il terreno presenta roccia sana (si tratta di una soluzione adottata perché meno invasiva e in genere meno costosa)

plinti di cemento;

gabbie con intelaiatura metallica riempita con materiale di scavo (sistema proposto prevalentemente per siti protetti);

ancoraggi per strutture artificiali quali ponti, navi, dighe, grattacieli, etc.

Tutto per la sicurezza

Lo ripetiamo: per noi la sicurezza è una priorità assoluta. Ecco perché abbiamo pensato a pedane con un sistema di sicura permanente, con messa a terra per evitare scosse, prive di spigoli ed elementi taglienti. Inoltre, una botola di evacuazione consente ai partecipanti di lasciare rapidamente le piattaforme più elevate in caso di necessità.